lunedì 11 dicembre 2017

Dice che se ne va (di nuovo)

Sarà la quarta volta almeno che annuncia il ritiro delle truppe dalla Siria.
La passeggiata all'arrivo, con Assad tenuto rigorosamente indietro, è un classico di Putin.
Come la storia del cane esibito davanti alla Merkel sapendo che lei ha il terrore dei cani.
Vuole umiliarli . La controparte deve sapere che vale meno di lui anche quando è un suo alleato.

Been waiting to get home a long time

Moyasar Ali Musa Abdullah al-Jubouri, dubbed Abu Maria al-Qahtani, was a former officer in the Iraqi Army within a group called "Fedayeen Saddam" until 2003. After Paul Bremer restructured the army and police, Jubouri worked as a policeman in Baghdad after which he joined al-Nusra Front in Syria as the Grand Mufti and Emir of eastern area. He was then dismissed by the organization leader "Abu Mohammed al-Joulani". He is the previous assistant of ISIS leader Abu Bakr al-Baghdadi and uses a Qatari passport in his travels. UN listed Jubouri as an international terrorist in 2014 for associating with al-Qaeda terrorist group. Ashark al Awsat 23 November 2017

Limitare la sua figura in una definizione, specie quella di terrorista, è fargli un torto.
Abu Mariya è la storia di un medio-oriente usato ed abusato dalle potenze straniere e dai propri governanti. E' la forza della ribellione ai soprusi e all'oppressione.
Non ha mai negato di avere Al Qaeda nel sangue, ma è stato il primo ad acquisire la consapevolezza che il sistema messo in piedi da Al Zawahiri e Bin Laden non rappresenta la soluzione al conflitto siriano. E l'ha detto a gran voce ad Al Julani, l'unico che da sempre è capace di gestirne le intemperanze e non si è mai voluto privare del suo appoggio e dei suoi consigli, il quale gli ha inflitto l'allontanamento dalle posizioni di vertice per un periodo come punizione. Efferato, avido, calcolatore. Molti lo odiano.
Altrettanti lo amano. Anche alcuni suoi ex-ostaggi. Di sicuro è un uomo di grande sentimento.
Diceva Bono ieri sera che la soluzione ai conflitti moderni, così come lo fu per l'Irlanda, è il compromesso. Un confronto arduo, visto l'enorme numero di protagonisti e le tante interferenze esterne che sono proprie del conflitto siriano.
Abu Mariya non è tipo da compromesso, ma è abile nel cogliere le opportunità.
Basta offrirgli quella giusta.

Lifting the ban

The Minister of Culture and Information, Dr. Awwad bin Saleh Al-Awad, has ordered to prevent the broadcast of any series or programs that include explicit or implicit abuse of the women of the Kingdom or any other category. The Ministry of Culture and Information warned against using the name of Saudi Arabia in the headlines to promote actions that do not conform to the values ​​and ethical standards stipulated in the media policy of the Kingdom. The ministry stressed that any channel that exposed acts of violation would be considered against the regime and punished for these violations. According to the new instructions issued yesterday, media outlets are required to pay attention to positive content in all artworks and television programs, thus enhancing ethical values, instilling beautiful principles and meanings, and raising the level of general artistic taste.
MociSa

Ha fatto notizia stamane la decisione di riammettere l'apertura delle sale cinematografiche nel regno dopo l'emissione di licenze da parte della commissione presieduta dal ministro dell'informazione.
La notizia vera è in realtà quella comunicata qualche giorno fa dallo stesso ministero a proposito dei contenuti di programmi e serie tivù. Si tratta della dimostrazione che Mohammed bin Salman fa sul serio circa l'intenzione di voler ripristinare la pratica del vero Islam e procede attenendosi proprio ai dettami islamici. Di certo non lo fa per accontentare i media o i partner internazionali.
Qualsiasi tipo di contenuto multimediale è consentito ai musulmani purché esso non leda la dignità della persona, che è sacra per la religione islamica, e non esprima concetti contrari agli insegnamenti coranici.

domenica 10 dicembre 2017

Uniti si vince

Impressionanti le postazioni perse nel nord Est di Hama da Hayat Tahrir nei confronti di Daesh e delle milizie assadiste. Con la copertura aerea russa Daesh sfonda un fronte dal quale era totalmente assente. Quasi 300 chilometri in pochi giorni. Al Julani è a corto di uomini. Gli altri gruppi di ribelli si tengono alla larga. Il regime punta alla base di Abu Dhuhur. Se cade Idlib ci saranno pesanti ripercussioni anche per l'Europa.

Un po’ di lato

A proposito di memoria, recente. Lei da qualche tempo se ne sta un po’ di lato. Presenta libri, gira l’Italia. Prova ad allargare la coalizione. Eppure cala nei sondaggi. E’ la strada giusta? «La sinistra va male, anzi malissimo ovunque. In Francia e Olanda è al 6%, in Germania è al minimo storico e ripropone una Grosse Koalition ma con l’Spd junior partner, nel Regno Unito Corbyn non blocca la May. Insomma l’Europa ci mostra un quadro di devastazione della sinistra. Era giusto provare ad allargare, e anche vedere le carte degli altri, seriamente».

Cerno si dà le arie da professorino, come gli contestavano su Il Foglio, ma se lo può permettere. Non a caso è stato scelto per questa uscita. Ha classe.
Sembra l'intervista di Ahmed Mansour ad Al Julani.
Gli ha fatto dire tutto quello che voleva, ma senza risparmiargli le domande difficili.
Sempre meglio delle cazzullate.

Se i dati del sondaggio di Ipsos erano vicini alla realtà, con il PD basso ma meglio di quanto sembra su stampa e social, quello che stona è proprio il gradimento basso di Renzi.
Alla lunga può affossare ancora di più il partito. Gioverebbe dar retta al consiglio dell'ingegnere che puntava tutto su Gentiloni scaricando il toscano.
Sempre che si tratti di un cambio vero e non cosmetico, come si mormorava ai tempi del divorzio tra Al Qaeda e Nusra.

S'abbenedica la disperazione drogata

La società è 'drogata' dal cellulare e allo stesso tempo non è interessata a capire come bisogna usarlo. Ecco perché una benedizione può fare bene, non al cellulare ma a chi lo usa". Ma che c'entra Santa Lucia? "Oggi - spiega don Palermo - viviamo immersi e ci muoviamo dentro una rivoluzione digitale, un'era in cui il senso della vista viene esaltato a tutti i livelli. I contenuti visuali (immagini e video) sono quelli più efficaci per comunicare e per far riflettere le persone (anche per evangelizzare). Lucia, già invocata per la protezione della vista e degli occhi, può diventare una speciale guida per un uso corretto dei media digitali. Occorre, infatti, assumere uno sguardo educato che ci permette di fare un uso corretto e positivo dei nostri smartphone e tablet. Ecco perché io li voglio benedire". repubblica
Quando gli investigatori hanno incominciato a scorrere le immagini, sono rimasti a bocca aperta. Quelle bambine che stanno giocando con il sesso, dove la gara tra loro alza l’asticella sempre un po’ più in alto. Solo quando sono diventate lo zimbello di amici e compagni di scuola, additate da tutti come poco di buono, solo allora sono sprofondate nella disperazione. CarlinoRimini
Un "patentino" agli adolescenti per poter usare internet, la bizzarra idea della Polizia Postale „"perchè non ragioniamo anche sulla necessità di dotare i più giovani di una sorta di abilitazione per l'utilizzo del web, per evitare di incorrere in vicende assai spiacevoli che segnano in maniera importante, se non definitiva, la loro reputazione".“ modenatoday

Sono anni, se non decenni, che la polizia si occupa del fenomeno e ancora si stupisce o va alla ricerca di un metodo per educare i giovani all'uso corretto della tecnologia ?

Sere fa, per disintossicarmi da internet, mi sono piazzata davanti alla tivù.
Bonolis non mi piace e prevedevo avesse in animo il solito panettone amarcord in stile sanremese. Allora ho scelto un film che, almeno dagli scenari iniziali, pareva di buoni sentimenti. Il matrimonio al Sud tra due bei giovani con famiglie che non si amano molto. Dopo un po' mi sono accorta che erano proprio i sentimenti a mancare.
Scamarcio festeggiava l'addio al celibato con la barista. La sposa cadeva tra le braccia del fotografo. E il fratello dello sposo se la spassava con un uomo sposato.
Ho girato di nuovo su Canale5 e c'era Zingaretti che teneramente parlava della gioia di essere padre. Ma a quel punto la cosa non mi convinceva. Alla fine mi sono rifugiata di nuovo su Internet.
Il giorno appresso, guardando il selfie di Morandi che tanto ha fatto scalpore, ho semplicemente girato pagina. All'orrore virtuale si diventa in un certo senso immuni.

Il dottor Ceccaroli non avanza mai proposte in pubblico senza averle prima studiate in dettaglio. Per questo su Twitter c'ha rimesso le penne. Nessuno ha creduto all'ingenuità del suo post.
L'iniziativa è interessante e ha una sua logica. Andrebbe implementata senza trasformarla nell'ennesima schedatura, visto che la polizia delle comunicazioni è sempre alla ricerca di dati. Rimane il problema alla radice.
Dallo skin head alla ragazzetta nuda su whatsapp, passando per il foreign fighter, c'è un pezzo di società che manca. Scuola, famiglia, preti e imam, amministrazioni.
Il cellulare è un oggetto. Bisogna piuttosto dedicarsi alle persone e insegnare loro che, anche se trasmessi attraverso un dispositivo, certi comportamenti sono da marciapiede. Non certo da ragazzini educati e responsabili.
La benedizione può risultare utile in ottica cristiana. Ma si può fare di più.

sabato 9 dicembre 2017

Proof

Ms Noor posted to her followers: “So someone got stabbed after the attack last week as a result of media and government claiming that SO CALLED ISIS HAD CLAIMED RESPONSIBILITY. “There is no ISIS and there is no proof.”birminghammail

Quello del vittimismo è un atteggiamento molto comune tra i musulmani che si sentono ai margini o ai quali non viene consentita libertà di espressione. Un classico per le seconde generazioni e i convertiti occidentali e per i popoli africani o medio-orientali ai quali mancano governi democratici e trasparenza.
La giovane candidata si è espressa in quei termini probabilmente per attrarre consensi.
Però è un fatto ad esempio, che da parte dei media o anche delle istituuzioni non c'è la stessa partecipazione emotiva nei confronti degli attentati in medio-oriente rispetto a quelli perpetrati su suolo occidentale. Ciò favorisce il sentimento del noi contro voi e la deriva estremista.
Il proliferare delle teorie complottiste alla fine è una logica conseguenza.
Gran parte della strategia della prevenzione si gioca su questo terreno.

You never know what you gonna get

ANKARA (Reuters) - A high-level defector from Kurdish-led forces that captured the Syrian city of Raqqa from Islamic State has recanted his account of the city’s fall, saying thousands of IS fighters - many more than first reported - left under a secret, U.S.-approved deal.

Di sicuro c'è stato un accordo, ma non per disfarsi di Assad come sostengono in molti mentre gli americani ovviamente negano. Daesh e le milizie assadiste attualmente sono concentrate tra Hama e Idlib senza combattere tra di loro.
Hayat Tahrir al Sham ha perso il controllo di alcuni villaggi in zona e, come da diverse settimane ormai, pochi ribelli rispondono all'appello di unire le forze. Il piano rimane lo stesso. L'annientamento di HTS e l'insediamento di un governo farsa. Con o senza Assad.
I governi occidentali raccontano la storiella dei foreign fighters di ritorno perché serve ad attirare consensi. Sono a conoscenza di quanto sta accadendo e hanno dato il loro assenso.
Un accordo con Daesh è come le scatole di cioccolatini di Forrest Gump.

Mappa QalaatAlMudiq Twitter

Update

Julian Ropke e Mohammad Rabie sull'uso che Putin e Assad fanno di Daesh.

Bild

venerdì 8 dicembre 2017

Per due soldi, un topolino

"But you never know," Abu Mariam adds. "Allah may grant me the chance to return to them and die in my house." ForeignPolicy2014

Il Free Syrian Army sa vendersi bene.
Se veramente è loro prigioniero.
Hanno trovato un mastermind. Mica uno qualsiasi.
Dalla foto potrebbe essere lo stesso dell'intervista a FP.
Che però stava in Latakia ed era una semplice recluta.
Comunicare è una cosa. Organizzare è altro.
Se si vogliono prendere o fare fuori i pesci grossi bisogna andare a trattare con chi conta veramente e i cui comportamenti sono ampiamente decodificati.
FSA è una sigla a componente variabile.

Coincidenze

E che, la prima dichiarazione di Balfour ce la vogliamo dimenticare?

I Hear America Singing

But Russia has hardly given up, and it has taken similar steps to sway political campaigns in a wide range of European countries, including for referendums in the Netherlands (on Ukraine’s integration with Europe), Italy (on governance reforms), and Spain (on Catalonia’s secession). 
...A similar Russian effort is now under way to support the nationalist Northern League and the populist Five Star Movement in Italy’s upcoming parliamentary elections.
Biden-Carpenter ForeignAffairs

In effetti rispetto al tentativo fantozziano dell'Ambasciatore americano in Italia dell'epoca, di promuovere le ragioni del sì, gli smanettoni di Putin fanno bella figura.
Gli americani che mandano in Russia McFaul, uno che non ha la stoffa del diplomatico ma che pratica molto il sottobosco antiputiniano, sono forse da meno ?
Lo USAid e le relazioni con gli attivisti in medio-oriente non sono forse intrusioni ?
Di guerre proxy anche gli Stati Uniti ne combattono a bizzeffe.
Putin si difende, attaccando per primo, da questo e altro. Sta avendo la meglio.
Il vero problema è che, come osserva il buon vecchio Slava Surkov, è entrata in crisi anche l'ipocrisia.

Just a cold and lonely lovely work of art

“The image of the crown prince spending that much money to buy a painting when he’s supposed to be leading an anticorruption drive is staggering,” said Bruce Riedel, a former CIA officer and leading expert on Saudi politics.wsj

Esperto a libro paga di Brookings.

Giorni fa gli hanno addossato anche le colpe dei morti dell'alluvione.
Come se in tutto il Golfo solo le infrastrutture saudite fossero fatiscenti.
Mohammed bin Salman sta facendo con decisione e in maniera trasparente quello che i suoi predecessori facevano di nascosto e senza uno scopo preciso.
Sheikh Tamim, invece di passare il tempo a fare selfie e interviste, potrebbe iniziare a dialogare in maniera seria.

Update