sabato 10 ottobre 2015

Il poliziottone

A questo punto il governo, in attesa delle dimissioni di Marino, sta già pensando a chi affidare la città. Di fatto, il prefetto Franco Gabrielli, con tutti i poteri sul Giubileo, è già avviato ad essere il sindaco-ombra di Roma e ovviamente dirà la sua anche sulla scelta del commissario prefettizio. Per questa carica i nomi che girano sono quelli di Vittorio Rizzi, brillante poliziottone di stanza a Palazzo Chigi e nipote dell'ec capo della Polizia Vincenzo Parisi, del vicecapo della Ps Alessandro Marangoni e del prefetto Mario Morcone, sostenuto da Angelino Alfano. Dagospia 08 ottobre 2015

Secondo me invece è il figlio segreto di nonno pansanelli.
Rizzi è la soluzione ideale per continuare a tenerlo sotto tiro.
E lui aspetta solo questo per mettermi le manette. Lo so.

Morcone e Marangoni sono più fumo che arrosto.
Come diceva Francesco Rutelli ieri sera, un commissario non è sufficiente.
E' necessaria una persona che prenda tutto in mano e ricrei il terreno ideale affinchè il nuovo sindaco non si trovi di nuovo a combattere battaglie perse sui residui lasciati dalle precedenti gestioni.
Tutti i conti devono risultare in ordine e gli incarichi vanno distribuiti in maniera trasparente e su basi di merito.
Vittorio Rizzi è la persona più adatta al compito perchè quando si mette in mente di portare a termine una missione di certo ci riesce. Ha inoltre dalla sua una preparazione accademica adeguata visto che ha conseguito la laurea specialistica in scienze delle pubbliche amministrazioni oltre a quella in giurisprudenza e l'esperienza da funzionario di polizia lo ha portato oltre i confini delle normali attività investigative.
Però deve essere consapevole del fatto che oltre alle difficoltà oggettive di natura prettamente tecnica e politica, se fallisce di sicuro Renzi lo scarica come niente fosse.
Abbiamo capito che è diventato agevolmente il cocco anche del presidente del consiglio.
Però Matteo è così. Ti tiene sull'altare finchè gli servi e lo servi bene.
In caso contrario ti butta nel cesso. Excuse my french.

Comunque vada salutiamo Viktor Ritz e gli facciamo un grosso in bocca al lupo.
Oooops alla lupa in questo caso.


Nessun commento:

Posta un commento